Acri-‘Acri in Movimento’, ecco perché il M5S non partecipa alle Comunali

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Anche in questa consultazione comunale, così come era accaduto nel 2013, non è presente il Movimento Cinque Stelle. Acri in Movimento, uno dei due meetup che si contendevano il simbolo dei grillini, ieri sulla vicenda è intervenuto, con una nota.
“Con molto rammarico – vi si legge – ad Acri il popolo pentastellato resta ancora una volta alla finestra, come nella scorsa tornata elettorale che portò il Dr. Tenuta alla carica di sindaco, i simpatizzanti del Movimento cinque stelle restano senza una lista da votare. La differenza, però, è che questa volta una lista fatta di persone preparate, serie, lontane dalle logiche e dai ricatti clientelari e di qualsiasi interesse privato era stata approntata e sottoposta al vaglio dello staff nazionale, ma da Milano non è arrivato il benestare”.
A oggi “non conosciamo i motivi del diniego, ma abbiamo l’ardire di pensare che il mancato riconoscimento sia dovuto al fatto che lo staff del M5S si è trovato di fronte a due liste, una presentata dal meetup “Acri in Movimento” e l’altra dal neonato gruppo “Progetto Acri a 5 Stelle”. Probabilmente la scelta è stata quella di non scegliere”.
Il nuovo gruppo, “che è nato a pochi mesi dalle elezioni, molto probabilmente, aveva come scopo la candidatura alla competizione cittadina piuttosto che fare politica secondo le regole e le modalità dei grillini. Non si è mai attivato su tematiche del Movimento facendo solo passerelle preelettorali”.
Per Acri in Movimento, “tutto l’accanimento, quasi maniacale, alle regole ed ai principi del Movimento, al modo nuovo di fare politica, si è dissolto nel nulla, no, anzi, si è modificato, è sfociato con qualche candidatura a consigliere comunale nelle liste dei partiti tradizionali”.
“Noi del meetup Acri in Movimento – si legge ancora nel comunicato -, oggi, ironicamente diciamo grazie a tutti questi avventurieri, grazie per aver dato vita ad un nuovo meetup che si è messo fin dall’inizio di traverso sulla strada del movimento pentastellato acrese, lavorando per dividere, piuttosto che collaborare sulle posizioni nazionali del M5S”.
Un vero grazie, “invece, lo rivolgiamo a tutti i nostri concittadini che si sono indignati per la mancanza della nostra lista con il simbolo del Movimento Cinque Stelle, grazie a tutte le persone che ogni giorno ci manifestano il loro rammarico per l’assenza del Movimento tra le liste da votare, grazie anche a coloro che ci avrebbero realmente sostenuto, riponendo in noi la fiducia e la speranza di ricominciare e guardare avanti per costruire un futuro migliore”.
Quindi, “aspetteremo il prossimo turno affilando le armi della politica, con la giusta cattiveria che ci vuole. Questa volta siamo stati troppo ingenui o forse troppo buoni. La prossima volta ci organizzeremo meglio”.
Anche se “non saremo presenti in consiglio comunale, saremo comunque sempre presenti sul territorio, accanto ai cittadini, vigileremo e controlleremo l’operato e il funzionamento della macchina amministrativa pubblica con i nuovi amministratori”.

Da “Il Quotidiano del Sud” dell’08-06-2017 Piero Cirino

1,995 Visite totali, 5 visite odierne

Lascia un commento

error: Content is protected !!