Acri-Canonizzazione Beato Angelo, città in festa

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Città addobbata a festa per un evento atteso da quasi due secoli. Domenica, in Piazza San Pietro, in Vaticano, è in programma la cerimonia di canonizzazione del futuro Sant’Angelo d’Acri. Il relativo decreto è stato firmato dal Pontefice nel marzo scorso, a quasi duecento anni di quello di beatificazione, che invece fu vergato, il 9 dicembre 1825, da Leone XII.
Solo lo scorso anno Acri visse un altro momento religioso di portata storica, con la beatificazione di Francesco Maria Greco.
Questo doppio evento, così ravvicinato nel tempo, è stato sottolineato nei giorni scorsi dall’Arcivescovo di Cosenza- Bisignano, Mons. Francesco Nolè.
Per domenica prossima è previsto un autentico esodo che porterà numerosi acresi a Piazza San Pietro. Sono stati rilasciati ben seimila pass.
La città si prepara soprattutto per il periodo post – canonizzazione, con tutta una serie di eventi che caratterizzeranno le prossime settimane e che porteranno sul territorio diverse schiere di fedeli. Molte le iniziative religiose, con quasi tutta la Conferenza Episcopale Calabra, che, a partire dalla prossima settimana, sarà presente ad Acri. Sono infatti in programma cerimonie religiose che coinvolgeranno tutti i Vescovi calabresi.
In questo senso, quella più significativa si terrà nell’Anfiteatro comunale, sabato 21 ottobre, alle ore 15:30, con la celebrazione eucaristica presieduta da Mons. Francesco Nolè. Sono stati distribuiti tremila pass, tanti quanti al momento, per questioni di sicurezza, può contenerne la struttura di Via della Sila.
Maxischermi, per chi non sarà presente, sono previsti in Piazza Matteotti, a Là Mucone e a San Giacomo. Le strade del centro cittadino sono tutte adornate con nastri e palloncini nei colori del bianco e del giallo e con questa veste accoglieranno i pellegrini che nelle prossime settimane verranno ad Acri. E’ stata messa in moto la macchina organizzativa per riceverli al meglio. Oltre alle strutture ricettive tradizionali, quali alberghi, bed and breakfast e agriturismi, grazie al progetto “Acri città ospitale”, promosso dall’amministrazione comunale, anche i singoli cittadini hanno potuto mettere a disposizione stanze o posti letto. Per quanto riguarda i festeggiamenti civili, sono in preparazione diverse iniziative che vedranno il momento topico nella giornata di lunedì 30 ottobre, tradizionale festa del Beato Angelo, che da quest’anno cambierà nome. Il 31 ottobre, la processione per le vie principali della città.
Questa fase di celebrazioni religiose invece si concluderà domenica 12 novembre, con l’anniversario della professione perpetua (1691) e del patrocinio di Sant’Angelo sulla città di Acri. La celebrazione eucaristica delle ore 18:00 verrà presieduta da Mons. Francesco Milito, Vescovo di Oppido Mamertina – Palmi.

Da “Il Quotidiano del Sud” dell’11-10-2017 Piero Cirino

90 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento

error: Content is protected !!