Acri-Forza Italia Giovani, galleria simbolo di un centrosinistra inconcludente

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Forza Italia Giovani attacca frontalmente la maggioranza di centrosinistra circa il mancato completamento dei lavori della galleria e del tratto di congiunzione con la SS660.
“La galleria Salice – SS660 – si legge in una nota – è un’opera importante per la nostra comunità, divenuta ormai il simbolo della propaganda di un centrosinistra impeccabile nel promettere nei periodi pre-elettoriali ed ancora più bravo a disattendere le promesse fatte subito dopo”.
E così “i cittadini acresi rimangono sempre con la mano tesa, ma vuota, con opere incompiute e con tante promesse lasciate di anno in anno. Siamo ormai stanchi di questo approccio, come siamo stanchi delle prese in giro e delle elemosine fatte con pochi metri di asfalto nuovo sulle strade antistanti alla galleria, sempre in periodo pre-elettorale. Acri ha bisogno di concretezza non di contentini e per questo motivo il coordinamento di Forza Italia Giovani Acri si è fatto carico di recarsi prima presso il Comune dove siamo riusciti a reperire solo un’informazione riguardante un bando di gara datato 26 novembre che in seguito fu annullato, poi presso la Provincia di Cosenza, coadiuvati dal consigliere provinciale Eugenio Aceto, per monitorare lo stato di avanzamento dei lavori e per sollecitarne l’iter. Lì – si legge ancora nel testo – abbiamo reperito informazioni rassicuranti in merito all’imminente ripresa dei lavori necessari per il completamento e conseguente riapertura della galleria, infatti la gara per l’affidamento dei lavori si è svolta regolarmente e una volta espletate le formalità per l’affidamento dei lavori, gli stessi riprenderanno con tempi che non dovrebbero andare oltre un mese”.
Un ringraziamento “va al consigliere comunale Salvatore Palumbo che ha sollecitato interventi da parte dell’amministrazione locale, che dimentica di essere maggioranza, nel monitoring dell’opera, e al coordinamento provinciale per i link con le istituzioni preposte. Che questa opera non rimanga il simbolo dell’incompletezza. Come coordinamento – conclude la nota -, il nostro impegno nei confronti dei cittadini di Acri sarà quello di vigilare, insieme ai nostri dirigenti e amministratori, che tale opera venga completata nel più breve tempo possibile”.
Da “Il Quotidiano del Sud” del 17-04-2018 Piero Cirino

1,840 Visite totali, 5 visite odierne

Lascia un commento

error: Content is protected !!