Acri-I consiglieri eletti, si governa solo con Pino Capalbo

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lunedì pomeriggio, nei locali del punto incontro allestito dalla coalizione di centrosinistra, i nove consiglieri già eletti, comunque vada il ballottaggio, hanno convocato i giornalisti per dire che la governabilità sarà garantita solo con la vittoria di Pino Capalbo. Pertanto, sono da respingere al mittente ipotesi alternative, quali un consiglio comunale non bloccato se vincesse Anna Vigliaturo.
Alla fine hanno consegnato agli organi di stampa un comunicato che riprende e amplifica questo concetto.
L’hanno firmato Maria Mascitti, Luigi Caiaro, Sergio Algieri, Salvatore Fusaro, Angelo Gencarelli, Mario Fusaro, Giuseppe Intrieri, Raffaele Morrone ed Emanuele Le Pera. C’è anche la firma di Simone Bruno, in consiglio comunale solo con la vittoria del centrosinistra.
“Noi consiglieri eletti nella coalizione con candidato a sindaco Pino Capalbo – si legge nella nota – intendiamo sottolineare l’importanza del voto di domenica 25 giugno col quale siamo chiamati a scegliere il futuro sindaco di Acri”.
La scelta “non può che ricadere su Pino Capalbo, rispetto al quale l’elettorato ha già espresso una indicazione netta e significativa ed emblematica. E però, tale indicazione deve essere consolidata e definitivamente cristallizzata col voto di domenica 25 giugno, sì da garantire stabilità amministrativa e governabilità alla cittadina di Acri.
Da parte nostra – prosegue il comunicato – c’è la ferma ed intaccabile volontà di portare a termine il progetto intrapreso e condiviso col candidato a sindaco Pino Capalbo, unitamente all’intera sua coalizione. Sicché, qualsivoglia altra ipotesi, oltretutto neppure mai pensata, appare veramente non prospettabile, né percorribile, perché in evidente distonia con le scelte da ciascuno di noi consapevolmente ponderate e maturate”.
Perciò, “invitiamo tutti i cittadini elettori a recarsi alle urne il prossimo 25 giugno per esprimere quella scelta che, anche alla luce del risultato del voto del primo turno, è l’unica possibile siccome logicamente coerente e sicuramente costruttiva: votare Pino Capalbo alla carica di sindaco del Comune di Acri”.

Da “Il Quotidiano del Sud” del 21-06-2017 Piero Cirino

Lascia un commento

error: Content is protected !!