Acri-Sicurezza, parte ‘Acri sicura’

Share the joy
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

E’ stato sottoscritto, nei giorni scorsi, in Prefettura, a Cosenza, il patto per la sicurezza urbana, progetto “Acri sicura”.
Le firme sono state apposte dal sindaco di Acri, Pino Capalbo, e dal Prefetto Gianfranco Tomao.
Nei giorni scorsi, a causa della recrudescenza del fenomeno dei furti in appartamenti, molti cittadini avevano sollecitato un’azione di sicurezza più incisiva sul territorio.
Il documento prende spunto dalla necessità del Comune di Acri “di rafforzare le azioni di prevenzione e contrasto alle forme di illegalità presenti sul territorio comunale, anche in funzione della presenza del fenomano della immigrazione clandestina e di stranieri senza fissa dimora”.
In sostanza, verrà installato un nuovo sistema di videosorveglianza che interesserà il Comando di Polizia Municipale; la SS660, su Via Acheruntia, proprio all’ingresso della città; le scuole di contrada Duglia; la zona di Cappuccini; le Vie Pompio e Martin Luther King, nella zona della Pietra del Beato Angelo; la scuola di Seggio; contrada Salici; San Cataldo, a Padia; e Parco Caccia.
“Questo progetto – ha spiegato il sindaco Pino Capalbo – permetterà di avere un maggiore controllo del territorio e di conseguenza aumentare la sicurezza dei cittadini”.

Da “Il Quotidiano del Sud” dell’01-07-2018 Piero Cirino

249 Visite totali, 1 visite odierne

Lascia un commento

error: Content is protected !!