ACRI : I Vincitori del premio Padula

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Claudio Martelli, con “Ricordati di vivere”, e Francesco Piccolo, autore di “Il desiderio di essere come tutti”, sono i vincitori rispettivamente delle sezioni Saggistica e Narrativa del settimo Premio Nazionale “Vincenzo Padula”.
Il verdetto è stato emesso dai circa 250 studenti degli istituti scolastici superiori che formano la giuria, dopo che quella tecnica, presieduta da Walter Pedullà, aveva consegnato loro due terni di nomi e titoli. E’ la formula che accompagna da sempre il Premio Padula e che permette al mondo scolastico di venire a diretto contatto con le dinamiche più interessanti del mondo letterario nazionale.
A fine settembre tutti loro avevano incontrato i ragazzi, in iniziative appositamente predisposte dalla fondazione culturale “Vincenzo Padula”, promotrice del Premio.
Piccolo è fresco vincitore del Premio Strega, mentre l’ex Guardasigilli è autore di un testo che per molti aspetti può essere considerato una sorta di diario di viaggio in decenni vissuti da assoluto protagonista della vita politica nazionale.
Nel corso della manifestazione verranno premiati anche le migliori recensioni dei libri vincitori.
Per la sezione internazionale “Vincenzo Talarico”, quest’anno il riconoscimento è stato assegnato a Francesco Munzi, regista di “Anime nere”, pellicola acclamatissima all’ultima mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.
Tratto dall’omonimo romanzo di Gioacchino Criaco, il film è girato ad Africo, uno dei centri nevralgici della ‘ndrangheta calabrese.
Ad Acri, durante la cerimonia di premiazione, sarà presenta anche uno degli attori protagonisti, Peppino Mazzotta, il celebre Fazio de “Il commissario Montalbano”.
Tra l’altro, Mazzotta, agli inizi della sua carriera, ad Acri era già stato, per recitare con una compagnia locale.
La sezione “Talarico” in passato ha premiato autentici mostri sacri del cinema italiano, quali Gabriele Salvatores, Gianni Amelio, i fratelli Taviani, Carlo Verdone, Mario Monicelli e Pupi Avati, solo per fare qualche nome.
Il Premio Padula si terrà dal 25 al 29 novembre. Sabato 29 la cerimonia di premiazione, in programma nella sala “Giovan Battista Falcone”, del Palazzo Sanseverino-Falcone. Il tema di quest’anno è “La Calabria e la grande bellezza”.
Il programma dettagliato della manifestazione verrà presentato nei prossimi giorni dal presidente della fondazione “Vincenzo Padula”, Giuseppe Cristofaro.

Piero Cirino
Da “Il Quotidiano del Sud” del 16-10-2014.


Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

error: Content is protected !!