A scuola per valorizzare il territorio. Convegno sui prodotti del Parco Nazionale della Sila

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’Istituto d’Istruzione Superiore IPSIA-ITI di Acri, promuove con gli alunni dell’indirizzo alberghiero e chimico-biologico, il Progetto “Mangiare locale si può, a scuola con gusto”, organizzando un convegno-studio dal titolo: “La patata IGP del Parco, un tubero prezioso, un alimento sano e genuino.”

Due le giornate di studio, di approfondimento e degustazione, il 19 e 20 novembre, che avranno luogo nella Sala Consiliare del Palazzo Sanseverino Falcone ad Acri.

Ad accogliere gli esperti e gli alunni di tanti Istituti scolastici del territorio, la Dirigente scolastica Franca Tortorella che si dice fiera di poter offrire alla comunità una opportunità di riflessione su tematiche universali, quali ambiente, cibo e salute, partendo da una prospettiva strettamente locale.

Il Convegno nasce,infatti, sotto il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Acri e in stretta collaborazione con l’Ente Parco Nazionale della Sila.

Il tema dell’evento si sviluppa,dunque, su due piani interrelati: la biodiversità dell’altopiano silano e il mangiar sano legato ad alimenti genuini e di tradizione.

A moderare il dibattito sarà la prof.ssa Maria Francesca Spezzano.

La prima fase, incentrata sul paesaggio silano e la sua biodiversità, sarà sviluppata dal Presidente del Parco, dott. Francesco Curcio, e dal naturalista prof. Angelo Vaccaro.

Seguiranno gli approfondimenti della prof.ssa Marina De Vincenti, del prof.Giuseppe Sammarra e del prof. Luca Gaccione che illustreranno le qualità nutraceutiche degli alimenti, in particolare quelli della patata e dei grani antichi coltivati nel territorio del Parco nazionale.

Infine, la degustazione dei prodotti tipici è volta a rendere più incisivo per le nuove generazioni il messaggio di Educazione alimentare. L’obiettivo è quello di far cogliere il nesso tra sicurezza alimentare e gusto, e tra patrimonio enogastronomico locale e salvaguardia ambientale.

A coordinare le attività volte alla allestimento della degustazione, il prof. Mario Romano.

Pietanza base, inutile sottolinearlo, sarà proprio la patata silana IGP,
prodotto agricolo dal valore storico ed economico fondamentale per tutto il Mezzogiorno, che ha meritato la piena tutela della biodiversità sia genetica sia alimentare.

I momenti di convivialità, nel pieno rispetto delle norme sanitarie vigenti, saranno gestiti dagli alunni delle classi dell’indirizzo Alberghiero che prepareranno i piatti tipici della tradizione contadina, sotto la guida attenta dei docenti di Enogastronomia e di Sala e vendita.

Ipsia-Iti Acri


Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

error: Content is protected !!