Acri-La giunta esprime piena fiducia a Gencarelli

Condividi:

ACRI – Nelle scorse settimane, in consiglio, dai banchi dell’opposizione era arrivata la richiesta di dimissioni dell’assessore Franco Gencarelli, per una vicenda professionale antecedente la sua nomina nell’esecutivo.
Ieri, in una nota ,“la giunta comunale, presieduta dal sindaco Nicola Tenuta”, ha espresso “pieno sostegno e fiducia all’assessore Franco Gencarelli”.
Costui, “in qualità di legale, difendeva alcuni ricorrenti contro il Comune, ma non appena è stato nominato assessore ha immediatamente rinunciato al mandato difensivo, così come prevede la legge. Non vediamo – è scritto ancora nella nota – , dunque, come si possa parlare di incompatibilità rispetto a un incarico professionale a cui ha rinunciato prima di assumere la carica di assessore. Crediamo, piuttosto, che se Gencarelli non avesse rinunciato al mandato difensivo o se avesse cercato di insabbiare il richiesto accertamento, magari sfruttando il ruolo che ricopre, allora sarebbe divenuto davvero incompatibile.
Ci rammarichiamo – scrive ancora l’esecutivo municipale – che la questione venga ripresa nuovamente e portata alla attenzione dei cittadini da illustri dirigenti politici locali, ai quali chiediamo come si possa insistere in una richiesta di dimissioni di un assessore in base a delle questioni che nulla hanno a che fare con il ruolo di amministratore e che non rientrano in alcune delle ipotesi previste tassativamente dalla legge in materia di incompatibilità”.
Per la giunta, “questi sono i grandi temi politici portati all’attenzione della cittadinanza che possono in qualche modo migliorare la loro condizione? Questi sono i veri problemi che affliggono i nostri concittadini e che contraddistinguono un buon politico e la buona politica? Noi crediamo, invece, che la vicenda, usata strumentalmente, sia infondata ed enfatizzata con il solo scopo di screditare Gencarelli piuttosto che affrontare questioni serie. Abbiamo fiducia nell’operato di Gencarelli e siamo certi che non ha commesso nessun atto illegale e non vi sono motivi di incompatibilità, anzi il suo contributo all’interno della giunta finora è stato positivo e ha permesso di raggiungere ottimi risultati nel settore dei servizi sociali”. Riguardo l’atto deliberativo dello scorso dicembre, “esso ha il solo scopo di verificare l’efficacia dell’azione giudiziaria proposta dai ricorrenti contro il Comune e nulla ha che vedere con l’operato dell’assessore Gencarelli ed in particolare la querela di falso incidentale è tesa a verificare l’efficacia o meno dell’atto dei ricorrenti. Nessuna, querela, dunque, o sfiducia da parte della giunta nei confronti di Gencarelli, che gode della stima e della fiducia sia del sindaco che del resto dell’esecutivo”.

Piero Cirino
Da “Il Quotidiano del Sud” del 12-01-2016.


Condividi:

Lascia un commento

error: Content is protected !!