Acri-Parte la raccolta differenziata anche nel centro cittadino

Condividi:

Negli ultimi dieci giorni sono stati distribuiti circa 900 kit per la raccolta differenziata alle utenze domestiche di Acri centro. Ne dà notizia, in una nota, l’amministrazione comunale, per la quale “è stata completata inoltre la distribuzione dei contenitori carrellati alle utenze commerciali, alle quali è stato consegnato il calendario definitivo che sostituisce quello provvisorio consegnato nel mese di dicembre 2014”.
A partire da ieri, le famiglie residenti nelle vie nelle quali sono stati distribuiti kit “dovranno attenersi alle disposizioni impartite sulla separazione dei rifiuti nei contenitori consegnati. Non potranno più essere utilizzati i cassonetti stradali che saranno subito ritirati”.
A ogni famiglia è stato consegnato, insieme ai contenitori, il calendario con gli orari e i giorni di raccolta delle diverse tipologie di rifiuti.
Per la raccolta della frazione organica sono stati consegnati anche 100 sacchetti biodegradabili, che dovranno essere sistemati nei mastelli marroni, prima di essere esposti. Tutti i mastelli sono dotati di chiusura ermetica antirandagismo.
I contenitori “vanno collocati vicino alla propria utenza, per come concordato con gli informatori, rispettando gli orari, i giorni e le modalità di ritiro”.
I mastelli di frazione organica, indifferenziato e multimateriale vanno esposti dalle ore 20:00 alle 24:00 della sera precedente il giorno di ritiro stabilito. Quelli di carta/cartone e vetro, devono essere esposti dalle 10:00 alle 13:00 del giorno stesso del ritiro.
I cittadini residenti nei quartieri dove ancora non si effettua la raccolta differenziata devono invece “attenersi alle disposizioni contenute nelle due ordinanze sindacali tuttora vigenti, la cui inosservanza continua a comportare gravi danni all’ambiente, al decoro della città e alle tasche dei cittadini”.
Per l’amministrazione comunale, “non tende ad attenuarsi il malcostume di abbandonare dappertutto, dai boschi fin dentro i cassonetti, materiali ingombranti(materassi, frigoriferi, mobilio, ecc), pur essendo attivo il servizio di ritiro gratuito a domicilio. Persiste poi l’abbandono di rifiuti speciali e pericolosi, dall’amianto ai fusti di liquidi infiammabili, dagli pneumatici ai ricambi d’auto”.
Sul territorio di San Giacomo (Foresta, Chimento, Guglielmo, ecc.) dove sono stati distribuiti alle famiglie 1.200 kit ed è stata avviata la raccolta differenziata dalla fine di febbraio, nel mese di aprile è stato superato il 75% di raccolta differenziata, “segno del grande senso civico e dell’immediato e ottimo recepimento del nuovo sistema di raccolta dimostrato dai cittadini di quei luoghi”.

Piero Cirino
Da “Il Quotidiano del Sud” del 26-05-2015.


Condividi:

Lascia un commento

error: Content is protected !!