Acri-Progetto Lim, l’Ipsia Iti di Acri primo in provincia

Condividi:

Notevole successo per il progetto Lim dell’Ipsia-Iti di Acri.
“Lim in classroom”, firmato dall’ingegnere Giuseppe Intrieri, docente dell’istituto e collaboratore del dirigente Giuseppe Lupinacci, è stato apprezzato dai valutatori nazionali, tanto da risultare primo, su 336, nella provincia di Cosenza.
Sono state attrezzati tutti gli ambienti-aula. “Le lavagne digitali hanno l’accesso al web – spiega Intrieri – e consentono di sviluppare strategie didattiche innovative, indubbiamente coinvolgenti per i ragazzi, perché più vicine al mondo dei social che ormai abitano”. Le Lim, inoltre, permettono di veicolare i contenuti in una comunicazione interattiva efficace e paritaria, diventando strumento eccezionale per l’apprendimento permanente.
L’istituto di Acri è adesso impegnato a costruire le “aule dilatate”. «La lavagna digitale – continua Intrieri, – offre la possibilità dell’interazione contemporanea tra diversi utenti, permette alla classe di vivere oltre le ore in presenza, nella sua forma virtuale e permette di sviluppare forme di apprendimento a distanza direttamente collegate alla lezione che, tra l’altro, possono costituire un canovaccio per la costruzione di un libro di testo on-line, facilmente fruibile e completamente gratuito”. “Lim in classroom” è stato realizzato grazie a un finanziamento di 22mila euro, a valere sul Fers (Fondo europeo di sviluppo regionale), nell’ambito del Pon (il Programma operativo nazionale del Miur) 2014-2020.
“La nostra scuola – ha affermato il Dirigente Lupinacci – oggi è interamente cablata ed è al passo con il Pnsd, il piano nazionale della scuola digitale. Con il completamento del progetto Lim e il funzionamento della rete wireless, l’istituto si è dotato delle tecnologie in aula di ultima generazione”.

Da “Il Quotidiano del Sud” del 13-05-2017 Piero Cirino


Condividi:

Lascia un commento

error: Content is protected !!