ACRI:Da Oggi la Pop Art Torinese al MACA

Condividi:

Da oggi il Maca (Museo Arte Contemporanea Acri) ospiterà una mostra incentrata su cinque figure centrali nell’evoluzione artistica della città di Torino e dell’intero panorama italiano della seconda metà del secolo scorso.
L’esposizione, curata da Francesco Poli e intitolata “Pop Art a Torino”, verrà inaugurata oggi pomeriggio, alle ore 17:30 e si protrarrà fino al prossimo 10 febbraio.
“In un periodo, quale furono gli anni Sessanta – si legge in una nota del Maca -, segnato da grandi cambiamenti nel costume e nella società, e da frenetiche sperimentazioni in ambito artistico, il capoluogo piemontese si pose in una posizione di avanguardia, accogliendo a braccia aperte le novità che giungevano da oltreoceano”.
Alighiero Boetti, Piero Gilardi, Aldo Mondino, Ugo Nespolo e Michelangelo Pistoletto “furono tra i più importanti interpreti di quest’urgenza di novità linguistica e formale. Troppo frettolosamente racchiusi dalla critica entro i confini dell’Arte Povera, a cui tutti, con più o meno intensità, parteciparono, questi cinque artisti si sono espressi attraverso modalità che spesso avevano poco a che spartire con il movimento nato alla fine degli anni Sessanta”. L’intento di questa mostra, realizzata in collaborazione con le associazioni De Arte e Oesum Led Icima, che mette in scena una teoria del suo curatore, il noto critico e storico dell’arte Francesco Poli, è quello di “evidenziare quanto questi artisti, nel loro operare, fossero sovente più affini al mondo della Pop Art, che non a quello del poverismo”.


Condividi:

Lascia un commento

error: Content is protected !!