ACRI:Giuseppe Capalbo,sulla Data delle Primarie Polemiche Esagerate

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La data delle Primarie continua a essere fonte di polemiche. Ieri è stato il segretario del Pd, Giuseppe Capalbo, a intervenire.
“Enorme apprezzamento – scrive in una nota il segretario del Pd – va a quei giovani che, mediante la rete, fanno sentire la propria voce, chiedendo di posticipare la data delle primarie al fine di partecipare all’elezione del futuro candidato a sindaco per il Pd. La segreteria del Pd – prosegue Giuseppe Capalbo – voleva evitare di rispondere per non alimentare polemiche, ma, viste le continue sollecitazioni anche da parte di figure che stimo personalmente e professionalmente, ma che bene avrebbero fatto oggi a non elevarsi a “ padri nobili del Pd ”, qualche puntualizzazione va fatta.
Al di là delle aspettative – continua la nota -, dei buoni propositi, non può, tuttavia, non destare un legittimo sospetto che qualcosa di insolito e viziato ci sia nell’appello a distanza di questi giovani e non; una richiesta di partecipazione così accorata “stona” con il disinteresse finora manifestato per la politica acrese. L’auspicio è che quando calerà il sipario sulle Primarie l’entusiasmo di tanti giovani non cada nell’oblio. Bisognerebbe comprendere e far comprendere alle giovani generazioni, e questo compito tocca a noi adulti, ammesso che ne siamo capaci, il significato autentico dell’espressione politica, del confronto ideologico all’interno di un partito, al fine di attuare un processo che, pur nello scontro dialettico, porti alla sintesi di un’idea dominante. Tutto questo non c’è stato e non certo per l’esclusiva responsabilità del gruppo dirigente, definito “ottuso” e “miope”, che, al di là degli errori di percorso, ha operato in seno al partito “mettendoci la faccia””.
La data delle Primarie “è stata decisa all’interno della direzione politica del partito, legittimamente eletta dal congresso, dopo un ampia e articolata discussione. L’appuntamento con le Primarie è ormai prossimo e democrazia è anche aver rispetto delle persone che si sono attivate nell’organizzazione dell’evento, un direttivo abilitato per statuto a programmare e definire i tempi e i modi delle azioni politiche del partito”.


Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

error: Content is protected !!