Adesione al progetto “Zero cani in canile” e campagna di sensibilizzazione  

Condividi:

L’Amministrazione comunale di Acri, con l’obiettivo di continuare e potenziare le azioni di contrasto e riduzionedel fenomeno del randagismo, ha approvato l’adesione al progetto “Zero cani in canile”.

Il progetto si basa su cinque azioni fondamentali: 

✓ educazione e formazione del contesto sociale e del cane (obiettivo a breve, medio termine); 

✓ sterilizzazioni, profilassi e cure post profilassi (obiettivo a breve termine); 

✓ adozioni e integrazione dell’animale nel tessuto sociale (obiettivo a breve, medio, lungo termine);

✓ costituzione di una task force di controllo (obiettivo a breve termine); 

✓ gestione e conversione dei canili in oasi polifunzionali (obiettivo a medio e lungo termine).

Il progetto, ideato dalla dottoressa Francesca Toto, è stato proposto dall’associazione “Gaia Animali ed Ambiente” di Milano, tramite la delegazione di Orsomarso presieduta da Francesco Corrado.

Si tratta di un progetto che si fonda su azioni di prevenzione, educazione, adozioni tracciabili e creazionedi una task force di controllo contro l’omessa custodia e malgoverno di animali, abbandono e/o maltrattamento e fonda la sua forza sulla maggiore collaborazione tra i cittadini, volontari, enti ed istituzioni.

Primo step: campagna di sensibilizzazione al NON ABBANDONO e per la registrazione all’anagrafe canina, Microchip day, in collaborazione con l’ASP di Cosenza, Servizio Veterinario Sanità Animale, che si svolgerà agli inizi di settembre. L’applicazione del microchip è un obbligo di legge ed è determinante per prevenire il randagismo ed i casi di abbandono.

Gli steps successivi:

✓ mappatura e sterilizzazione dei cani delle aree rurali e urbane;

✓ campagne informative sulla corretta gestione degli animali;

✓ controlli in aree urbane sui chip e sulla corretta detenzione degli animali;

✓ formazione educatori per campagna educativa nelle scuole del progetto Confido in Te per l’anno scolastico 2022/23;

✓ iniziative per favorire le adozioni.

Auspichiamo che insieme alle associazioni, ai volontari, ai cittadini ed ai professionisti, che ci affiancheranno riusciremo a delineare e seguire il corretto percorso, che ci condurrà alla tutela degli animali ed alla serenità dell’intera cittadinanza.

Vicesindaco

Assessore all’Ambiente e Randagismo

Anna Cecilia Miele


Condividi:

Lascia un commento

error: Content is protected !!