All’Istituto Comprensivo “Vincenzo Padula” l’innovazione al primo posto.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

E’ fresca di giornata la sottoscrizione di un accordo di rete, con capofila l’Istituto Omnicomprensivo “Della Rovere” di Urbania (Pesaro\Urbino) per la sperimentazione del metodo finlandese nella scuola primaria.

Una novità, quella del metodo finlandese, che ha affascinato dirigente e docenti dell’Istituto Comprensivo “V. Padula” di Acri pronti a sperimentare, nei plessi Duglia e Cappuccini\Monachelle, la nuova metodologia didattica nella scuola primaria. Si tratta di una scuola “ecologica” negli spazi e nei tempi, i primi ridisegnati nei nuovi plessi e i secondi frutto di una riorganizzazione didattica radicale. Una scuola dove il lavoro cooperativo è alla base e dovetutto ruota intorno al concetto di approccio interdisciplinare e collaborativo, in cui la lezione vede convolte all’unisono tutte le discipline e anche il singolo argomento diventa collante per coinvolgere tutte le materie. I capisaldi della sperimentazione saranno i seguenti:1. Riduzione significativa della lezione frontale. 2. Potenziamento inglese, italiano e matematica nella Primaria. 3. Pochi compiti a casa. 4. Più tempo a scuola se possibile 5. Ambienti di apprendimento finalizzati a migliorare le condizioni di apprendimento e al benessere psicologico 6. Implementazione delle TIC 7. Laboratori di concepting8. Compattazione dell’orario scolastico9. Innovazione didattica e metodologica10. Valorizzazione dei talenti 11. Programmazione, didattica e valutazione per competenze 12. Miglioramento dell’inclusione 13. Metodologie prevalenti: full immersion, apprendimento cooperativo, compiti di realtà 14. Implementazione rapporti scuola –famiglia e coinvolgimento delle stesse nelle attività formative della scuola 15. Maggior coinvolgimento del Comune

E sempre sulla via dell’innovazione e della sperimentazione, l’ottimo lavoro che i docenti della scuola primaria stanno facendo sulla nuova valutazione degli alunni, con corsi di formazione e confronti, ha spinto il Collegio docenti ad approvare la proposta giunta dal Ministero di aderire ad una rete nazionale, in cui la “Padula” sarà una delle due scuole della Regione Calabriaimpegnata nella sperimentazione della nuova valutazione con i giudizi descrittivi per ogni obiettivo di apprendimento anche nella scuola secondaria di I grado. La nuova scheda di valutazione, quindi, si affiancherà alla tradizionale con i voti numerici. Il primo step interesserà le attuali classe prime nello scrutinio finale e , dall’a.s. 2021/2022 si estenderà a tutte le classi della scuola media.

Soddisfazione è stata espressa dal Dirigente Simona Sansosti che a queste novità aggiunge quelle che riguardano altre due esperienze volute dal MIUR, un progetto sulla salute e uno sulla legalità, che vedranno l’Istituto Comprensivo “Padula” unica scuola del SUD Italia a partecipare proprio su invito del Ministero.

Simona Sansosti, D.S. Istituto Comprensivo Padula


Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

error: Content is protected !!