Calabria zona arancione: da lunedì didattica in presenza fino alla terza media e al 70% alle superiori

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Quasi tutta Italia da lunedì 26 aprile riassaporerà le riaperture ma non la Calabria. Per un’altra settimana, la terza, sarà zona arancione. Dunque, saranno confermate la maggior parte delle misure già in vigore oggi. Tuttavia, l’ultimo decreto del governo -da ieri in Gazzetta Ufficiale – stabilisce nuove regole sulla scuola applicabili tanto alla zona gialla quanto a quella arancione. Fino alla terza media sarà garantita la didattica in presenza integrale, mentre alle superiori si parte da un minimo del 70%. Anche per l’università la priorità indicata dalle norme spinge alla presenza. Inoltre in tema di spostamenti, le nuove misure prevedono la possibilità di spostarsi in entrata e in uscita dai territori in zona arancione e rossa non soltanto per le comprovate esigenze lavorative, di salute e di necessità ma anche a coloro saranno muniti delle certificazioni verdi. Green pass che si può riconoscere alle persone vaccinate o guarite (con validità di 6 mesi) o a chi ha avuto un tampone antigienico o molecolare negativo 48 ore prima. 
Per sperare nel passaggio in zona gialla sarà decisivo quindi il prossimo monitoraggio che come al solito arriverà nella giornata di venerdì. La Calabria parte da un Rt di 1.03, uno scenario di tipo 1 e classificazione complessiva del rischio ‘alta’. I parametri legati a quest’ultimo elemento (sovraccarico delle strutture ospedaliere) dovranno migliorare. 
Fonte: lanuovacalabria.it


Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

error: Content is protected !!