CALCIO:Eccellenza Calabrese, Isola Capo Rizzuto – Acri: 1-2

Condividi:

ISOLA C.R: Piazza 5.5, De Meco 5.5 (3’st Mercurio E. 6.5), De Miglio 7, Balsamo 5.5, Ferraro 5, Berlingeri 5.5, Ioppoli 5, De Vito 5.5 (43’pt De Luca 5.5), Bove 5, Filoramo 5 (17’st Iencarelli 6.5). In panchina: Talotta, Geraldi, Mirabella, Mercurio B. All. Caligiuri 5.5

ACRI: Di Iuri 6.5, Mancino 6.5, Luzzi 6, Levato 7, Carbonaro 6.5, Minutolo 7, Maio 7 (43’st Leone SV), Ferraro 6.5 (24’st Sposato 6), Longo 7.5, Amendola 5.5 (35’st Calomino 5.5), Manfredi 5.5. In panchina: Marimise, Spataro, Perri, Sesti. All. Colle 7

ARBITRO: Bellingerante di Locri 5

MARCATORI: 6’st Longo (A), 18’st Iencarelli, 50’st Longo (A)

NOTE: Spettatori 500 circa. Ammoniti: De Miglio, Balsamo, Ferraro (I); Luzzi, Levato, Calomino (A). Angoli: 5-4 per l’Isola. Recupero: 2’pt – 6’st

ISOLA CAPO RIZZUTO (KR): E’ in partite come queste che si capisce l’importanza di un attaccante di categoria in un campionato ostico come l’Eccellenza, non è una critica agli avanti giallorossi ma un elogio alla punta ospite Fabio Longo. Un attaccante devastante come pochi, due azioni due gol, questo basta per farne di lui uno dei migliori bomber della categoria, quello che purtroppo sta mancando all’Isola Capo Rizzuto in questo inizio di campionato. Isola – Acri è una partita con tanti ex, primo su tutti l’allenatore di casa Caligiuri, poi ancora tra le file giallorosse ci sono gli ex rossoneri Cataldo Ferraro, Simone De Luca, Piazza, Berlingeri e Balsamo, mentre nell’Acri c’è l’ex Isola Minutolo. Tornando alla partita non è stata delle più emozionate, una gara abbastanza abulica dove l’Acri è riuscito a prevalere con un gol in pieno recupero che è valso tre punti importantissimi per l’undici di Colle. Ma andiamo in ordine. L’Isola senza Leone ancora fermo ai box e col neo acquisto Causio in tribuna (mancano alcuni dettagli), schiera dal primo minuto l’esterno Berlingeri all’esordio stagionale, l’Acri invece deve rinunciare a Riolo e Fiore per squalifica. Sono i padroni di casa a creare la prima vera palla gol della partita, De Vito sbaglia clamorosamente da solo davanti al portiere, calciando debolmente tra le braccia dell’estremo difensore. Poco dopo ci prova Balsamo da fuori, palla a fil di palo. L’Acri si fa vivo nel finale di tempo con Maio che a tu per tu con Piazza colpisce in pieno la traversa. Nella ripresa la partita è subito più viva, Longo raccoglie una palla vagante al limite dell’aria e lascia partire un preciso rasoterra che si insacca a fil di palo, doccia fredda per i tifosi locali. L’Isola spinge e al 18’ trova il meritato pareggio, Iencarelli entra al posto di Filoramo mentre Balsamo è pronto a battere un calcio di punizione, ed è proprio il neo entrato a raccogliere l’assist di Balsamo e battere di testa Di Iuri per l’1-1. La spinta dell’Isola non si ferma, l’Acri rimane nella propria metà campo anche se di conclusione pericolose non ce ne sono, la squadra di casa però protesta vivacemente quando Berlingeri viene atterrato in piena area di rigore e l’arbitro fa cenno di proseguire, molto dubbia qui la decisione del direttore di gara. In pieno recupero, quando ormai la partita sembrava finita ecco Longo: riceve palla dalla trequarti, aggira perfettamente il difensore e fredda Piazza da pochi passi, è l’1-2 finale.

di Antonio Franco


Condividi:

Lascia un commento

error: Content is protected !!