Indagato Cesa, arrestato il segretario calabrese dell’Udc in una maxi-operazione anti ‘Ndrangheta

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sono oltre 200 gli uomini coinvolti nella maxi-operazione contro la ‘Ndrangheta coordinata dal procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri.

Rischia di avere dirette ripercussioni sulla crisi di governo la maxi-operazione denominata «Basso profilo» della procura di Catanzaro guidata da Nicola Gratteri contro la ‘Ndrangheta. Tra i primi arresti c’è quello del segretario regionale dell’Udc. Tra gli indagati invece c’è anche il segretario nazionale dell’Udc, Lorenzo Cesa, da giorni coinvolto nelle trattative sui possibili «costruttori» a sostegno della maggioranza giallo-rossa. 

L’operazione va a colpire quelli che sono ritenuti essere i principali esponenti delle ‘ndrine di Isola Capo Rizzuto e Cutro, come Bonaventura Aracri, Arena e Grande Aracri, nonché imprenditori ed esponenti della pubblica amministrazione e della politica regionale. Oltre alle misure cautelari, la Procura della Repubblica di Catanzaro ha disposto il sequestro di beni immobili, auto, conti correnti bancari e postali, compendi aziendali, per un valore definito «ingente».


Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

error: Content is protected !!