San Giovanni in Fiore, giovedì giornata studi su Don Luigi Nicoletti 

Condividi:


A Don Luigi Nicoletti- l’uomo, il religioso, il letterato, il politico- è dedicato il pomeriggio di studi che segna la ripresa delle attività, promossa dal nuovo comitato direttivo, della Fondazione Heritage Calabria, creata una ventina di anni fa dal banchiere svizzero François Xavier Nicoletti, “emigrato calabrese”, come ama definirsi. La manifestazione si terrà nella sua casa di San Giovanni in Fiore in via San Francesco d’Assisi, giovedì 19 gennaio 2023 alle 16:30.

Il parterre dei partecipanti è qualificato. Dopo i saluti del presidente di Heritage Salvatore Belcastro e della sindaca di San Giovanni e presidente della provincia di Cosenza Rosaria Succurro, si alterneranno al microfono monsignor Leonardo Bonanno, vescovo e storico; l’onorevole Paolo Palma nella duplice veste di presidente sia dell’Associazione Dossetti sia dell’Istituto Calabrese per la Storia dell’Antifascimo  e dell’Italia Contemporanea (Icsaic); il professor Vittorio Cappelli, docente di Storia all’Università della Calabria e direttore dell’Icsaic; il professor Lorenzo Coscarella del direttivo Icsaic; il giornalista di San Giovanni Saverio Basile. Coordina Pia Tucci, giornalista e componente di Heritage.

Quella di don Luigi Nicoletti è una figura poliedrica: è stato impegnato in diversi ambiti , dal sacerdozio al giornalismo, dalla letteratura alla politica. Nato a San Giovanni in Fiore nel 1883 e formatosi tra Cosenza, Cava dei Tirreni e Roma,viene ordinato sacerdote nel 1906 da monsignor Sorgente, l’arcivescovo di Cosenza sostenitore del movimento cattolico. Amico di don Carlo De Cardona, Nicoletti nel 1919 è tra i fondatori del Partito popolare nel cosentino e durante il regime si schiera su posizioni antifasciste. Da direttore del periodico “Parola di Vita” offre spazio e dà diffusione a scritti critici verso il regime e le politiche razziste che l’Italia sta mutuando dalla Germania nazista. Per queste posizioni subirà l’allontanamento da Cosenza, dove insegnava Lettere nel locale Liceo classico. Dopo la caduta del fascismo don Luigi riprende l’insegnamento e  l’attività politica per  fondare prima e dirigere poi sia il Comitato provinciale della “Democrazia Cristiana” sia l’omonimo periodico del partito. Ha lasciato un cospicuo numero di articoli nonché volumi che ne evidenziano la preparazione in ambito letterario. È morto a Cosenza nel 1958.

La Fondazione Heritage Calabria, ideatrice e organizzatrice della manifestazione, ha ricevuto il patrocinio del Comune di San Giovanni in Fiore e la collaborazione dell’Associazione G. Dossetti e dell’Icsaic. Il nuovo gruppo dirigente di Heritage Calabria è composto dal chirurgo e docente universitario Salvatore Belcastro (Ferrara, San Giovanni in Fiore), presidente; dal dottore commercialista Francesco Cribari (Cosenza), vice presidente; dalla dottoressa Pia Tucci (Roma, Cosenza), docente di Conservatorio e giornalista, consigliera. Il dottor François Nicoletti (Ginevra) è fondatore e presidente emerito. 


Condividi:

Lascia un commento

error: Content is protected !!