HortusAcri festeggia la Res-Pubblica

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Una lunga passeggiata nelle varie forme di degrado urbano, ha aperto domenica mattina 2 giugno, nel corso della Festa della Repubblica, la campagna promossa da HortusAcri, “Fotografa il degrado e mettilo in rete”. Alla passeggiata ecologica dell’Associazione, ha voluto partecipare anche l’assessore all’Ambiente Rossella Iaquinta, che durante il percorso ha dialogato con i componenti dell’Associazione sui temi sensibili dell’ambiente e del degrado urbano del territorio prendendo visione delle varie situazioni, mostrando sensibilità e interesse d’azione da parte dell’amministrazione. Molti acresi incontrati sia lungo l’itinerario che affacciati alla finestre e ai balconi, hanno osservato con curiosità e  con interesse la nostra attività e hanno interloquito con noi.

In questa prima passeggiata urbana abbiamo preso visione delle molte, piccole e grandi, situazioni di degrado, pubblico e privato, tante delle quali affrontabili a costo zero a partire dalla collaborazione dei cittadini che si vorranno fare responsabili della loro Res-Pubblica! 

Il prossimo appuntamento, anche su sollecitazione dei numerosi casi visti e fotografati durante la passeggiata e di immagini ricevute dagli acresi e di indicazioni emerse dall’itinerario, sarà un nuovo evento: “La domenica ecologica”, durante la quale, HortusAcri, con acresi volenterosi, e personale dell’Amministrazione, faranno pulizia di tanti luoghi da pulire e rigenerare, pianteranno essenze profumate al posto dei molti rifiuti disseminati sul suolo pubblico in modo inappropriato e irresponsabile. È possibile vedere in progressione le varie immagini sulla pagina Facebook di HortusAcri e sul sito web dell’associazione.

Ma il degrado non è solo quanto emerge dall’abbandono di spazzatura, detriti, plastica, sacchetti con vari contenuti, ma anche le molte aree abbandonate, sia private che pubbliche, che meritano una nuova attenzione culturale e estetica, così come gli edifici privati, tantissimi, non finiti e in condizioni di precarietà statica, energetica e gli edifici pubblici in cui scarseggia la manutenzione, una pratica piuttosto poco diffusa in tutta Italia che spesso porta alla morte fisica di qualsiasi manufatto.

Per parlare di queste e altri progetti HortusAcri ha incontrato martedi 28 giugno il Sindaco Capalbo, e gli assessori al ramo per l’avvio della campagna antidegrado che sta molto a cuore all’Associazione! Dall’incontro sono emerse reciproche volontà di collaborazione  che prenderanno forma nei prossimi mesi anche con modalità più formali e pubbliche. Hortus vuole infatti essere uno degli attori di intermediazione tra cittadini, istanze pubbliche, pratiche innovative dal basso e azione dell’amministrazione. Vogliamo essere “l’amico critico” che sollecita e lavora per il bene publico e collettivo. Per questo si creeranno nel tempo momenti e opportunità per integrare le esperienze,  professionalità e  progetti di rilancio culturale e sociale che l’Associazione intende proporre e portare avanti. 

Tra le proposte emerse, oltre le domeniche ecologiche e la campagna antidegrado, alcune ipotesi di collaborazione sui temi attuali dello spazio urbano, sul recupero e sul rilancio di aree centrali, interventi di arte pubblica e iniziative culturali e sociali, l’ipotesi di un Ecodistretto veramente tale, e di spazi permanenti dedicati alla memoria storica e al valore del paesaggio appenninico e silano.

I prossimi laboratori di HortusAcri, riguarderanno infatti, prima dell’estate, i temi del presente urbano e del sociale, con un seminario dedicato, e poi tra luglio e agosto una Summer School e un Festival.

Collettivo HortusAcri


Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

error: Content is protected !!