ACRI: Il Centro Crisalide Spegne Tre Candeline

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nei giorni scorsi, nel chiostro della comunità montana “Destra Crati – Sila Greca”, è stata celebrata ”La festa della Rinascita”, promossa dal centro diurno semiresidenziale “Crisalide”.
Il servizio è gestito dalla cooperativa”Crisalide”, che ha stipulato un protocollo d’intesa con l’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza.
Il centro ha appena compiuto tre anni e offre ai suoi utenti offre un servizio socio – riabilitativo, educativo e assistenziale, attraverso figure professionali specifiche, e si rivolge a quei soggetti affetti da disabilità fisica, psichica o sensoriale.
Costoro sono seguiti da psicologi – psicoterapeuti, assistenti sociali, psicomotricisti, educatori professionali, esperti di laboratorio, animatori, maestri d’arte, musicoterapeuti e personale addetto all’assistenza. Attualmente lo frequentano venticinque utenti.
Alla manifestazione di sabato scorso c’erano anche gli studenti dell’Istituto Comprensivo “Vincenzo Padula”, che, insieme agli altri ospiti, hanno potuto assistere sia alle attività di laboratorio all’aperto che alla rappresentazione teatrale, allestita sia dagli utenti che dagli operatori.
Chiaro il messaggio di quest’ultima, verso una piena integrazione sociale di quanti soffrono di una qualsiasi disabilità.
La giornata si è trasformata in un’autentica festa, con tutto ciò che di una festa fa parte.
Tra gli ospiti anche Pasquale Benvenuto, assessore comunale ai Servizi Sociali; Aristide Filippo, direttore del Servizio Psichiatrico Diagnosi e Cura di Cosenza; Domenico Buccomino, direttore sanitario dell’Azienda Ospedaliera di Cosenza;Angela Ritacco, responsabile del Centro di Salute Mentale di Acri; Mariastella Calara, responsabile del settore Servizi Sociali della provincia di Cosenza; Raffaele Rio, direttore dell’istituto Demoscopika; Cleofe Ruberto, responsabile di Neuropsichiatria di Acri; e Gennaro Nicoletti, presidente della comunità montana Destra Crati – Sila Greca.

Piero Cirino
Da “Il Quotidiano della Calabria” del 22-05-2014.


Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

error: Content is protected !!