Ospedale, il reparto di Medicina si riorganizza

Condividi:

Nel tempo dell’emergenza Covid, che fatalmente catalizza la gran parte delle attenzioni del settore, e di un sistema sanitario pubblico chiamato ad affrontare le conseguenze di decenni di ritardi e inefficienze, non mancano gli sforzi di chi, facendo appello unicamente su professionalità e forza di volontà, cerca di ridare un senso alla salute come diritto.

Il futuro dell’ospedale civile “Beato Angelo” è sovente messo in forse e il presente vede la sua reputazione trascinata in una dimensione, che è quella regionale, con cui deve fare i conti. Tuttavia si fa di tutto per ottimizzare le risorse a disposizione, valorizzando le professionalità su cui l’ospedale può fare affidamento. Va in questa direzione anche la riorganizzazione del reparto di Medicina Generale, con la creazione di un gruppo di dottori le cui competenze sono in grado di fornire risposte più adeguate all’utenza.

E’ stato simpaticamente ribattezzato “pentagono” e ne fanno parte i medici Ester Manes (che ritorna in reparto dopo un periodo passato al Poliambulatorio), Maria Ferraro, Saverio Spezzano, Marzia Iamundo e Salvatore De Bonis.

Si tratta di una squadra, diretta dal primario Luigi Mursca, che lavora in piena sinergia con i colleghi del pronto Soccorso e di Chirurgia Generale. Nell’ospedale cittadino, e più in generale nei presidi sanitari del territorio, vi sono professionalità spesso ingiustamente mortificate e sacrificate sull’altare di scelte fatte da altri e di cui subiscono le conseguenze. Ecco perché anche la semplice riorganizzazione di un reparto va salutata come un segnale da cogliere per riaffermare la dignità di un medico e l’identità di un ospedale.


Condividi:

Lascia un commento

error: Content is protected !!