Poliambulatorio, il Tar respinge il ricorso. Regolare l’affidamento dei lavori di adeguamento sismico

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Con sentenza n. 359 del 22 febbraio, il Tar Calabria, accogliendo specifica eccezione dell’avv. Oreste Morcavallo, nell’interesse del Comune di Acri, ha dichiarato irricevibile il ricorso presentato dalla seconda classificata, così sancendo la piena legittimità della procedura di affidamento dell’appalto relativo all’adeguamento sismico del Poliambulatorio di Acri.

Il Comune di Acri, unitamente alla centrale Unica di Committenza di Acri e Bisignano, bandiva appalto per l’affidamento dei lavori di adeguamento sismico dell’edificio del Poliambulatorio con funzioni di centro di soccorso sanitario del Comune di Acri.

All’esito delle operazioni, la gara veniva aggiudicata alla ditta che aveva presentato la migliore offerta. La seconda classificata propose ricorso, respinto ieri dal Tar Calabria.


Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

error: Content is protected !!