Acri-Al Maca la rassegna ‘Prospettive del terzo millennio’

Condividi:

Dal 9 dicembre a 25 febbraio il Maca (Museo Arte Contemporanea Acri) ospiterà la rassegna “Prospettive del Terzo Millennio”, a cura di Giorgio Di Genova ed Enzo Le Pera.
Come si appredne da una nota di presentazione dell’iniziartiva, si tratta di “pittori, scultori, designers, fotografi e grafici che si propongono, senza problemi; e ciò ci fa intendere che si ha voglia di un confronto aperto, senza questioni inespresse. Il lusso dell’incontro e la consistenza dello scontro motivano presenze di rispetto”. L’importante, “per chi opera nel mondo delle arti visive, è profilare nei nuovi segmenti interpretativi centralità di ricerca e d’indagine. Le opere d’arte sono veri e propri strumenti, nonché utili dispositivi visivi, per esplorare “l’identità del mondo”, per cribrare le cognizioni del sé e, inoltre, classificano secoli; le più qualificate immagini diventano icone del tempo e del pensiero umano”.
Una giuria, costituita da Giorgio Di Genova, Enzo Le Pera, Tiziana Todi e Maurizio Vitiello, sceglierà due artisti meritevoli per la realizzazione di due personali, una a Roma, nella storica galleria “Vittoria”, in via Margutta; e l’altra a Cosenza, alla galleria “Il Triangolo”, nonché l’assegnazione di quattro targhe e attestazioni di merito.
Sara questa anche l’occasione per visitare al Maca la sua collezione permanente; inoltre, una serie di 66 opere grafiche di grandi nomi del ‘900 italiano (tra gli altri De Chirico, Schifano, Morlotti, Scanavino e Nespolo), frutto della donazione del collezionista Germano Patrito, un’opera dello scultore Dorino Ouvrier e un’opera pittorica di alcuni artisti: Luigi Le Voci, Francesco Guerrieri, Fritz Baungartner. Queste ultime opere sono state donate al museo dagli artisti stessi o dai loro eredi.

Da “Il Quotidiano del Sud” dell’11-11-2017 Piero Cirino


Condividi:

Lascia un commento

error: Content is protected !!