Acri-Il Commmissario Giugni accorda lo stralcio, verrà realizzato l’impianto di Macchia di Baffi utilizzando parte del mutuo

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il Commissario Straordinario Unico Maurizio Giugni ha dato la sua disponibilità a procedere alla redazione di uno stralcio delle opere relative alla messa in funzione dell’impianto di depurazione di Macchia di Baffi, come richiesto da dal’amministrazione comunale.

“Il Comune di Acri – ricorda il sindaco Pino Capalbo – è in procedura d’infrazione dal 2004. Questa amministrazione, grazie al dialogo costante con la struttura commissariale guidata dal prof. Giugni, è riuscita a ottenere lo stralcio dell’impianto dal progetto complessivo di ottimizzazione della rete fognaria il cui costo complessivo è di 15 milioni di euro”.

La realizzazione dell’impianto di Macchia di Baffi consentirà al Comune di utilizzare una parte del mutuo oggetto della variazione di bilancio approvata in consiglio solo per la bonifica e la realizzazione della conduttura.

La disponibilità è subordinata  a “precisi adempimenti a carico dell’ente, ed in particolare specifica valutazione della compatibilità generale, conformità, coerenza e compatibilità dell’intervento complessivo proposto rispetto alla strumentazione urbanistica vigente, nonché rispetto ai vigenti piani Sovra-Comunali di pianificazione, e conseguente accertamento se il medesimo intervento risulti eventualmente in variante alla medesima strumentazione urbanistica”.


Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

error: Content is protected !!