Il 18 luglio il consiglio comunale. Bonacci e Maiorano in giunta, Cofone e Mustica in consiglio. Simone Bruno presidente

Condividi:

Come annunciato subito dopo aver vinto le elezioni, Pino Capalbo, a differenza di quanto accadde cinque anni fa, si sta prendendo del tempo per varare il nuovo esecutivo.

La fretta nella nomina degli assessori, dopo circa una settimana dal voto, nel 2017 causò numerosi problemi di stabilità interna alla coalizione che vinse le elezioni.

Dopo nemmeno un anno infatti vi furono le prime sostituzioni, con relative frizioni interne e abbandoni.

Dopo la proclamazione degli eletti, avvenuta lo scorso 30 giugno, il 18 luglio si terrà il primo consiglio comunale e in quella occasione verrà presentato il nuovo esecutivo.

In questi giorni, a tal riguardo, si stanno facendo ragionamenti diversi per capire quale possa essere la soluzione migliore.

Pescare anche nel consiglio comunale o nominare assessori che non ne facciano parte e che comunque siano riconducibili al centrosinistra e alle liste elettorali?

Ecco, questa è un primo quesito a cui rispondere in vista del varo della giunta. A tal riguardo è probabile che la soluzione possa essere salomonicamente trovata  nel mezzo, attingendo cioè sia al consiglio che nelle liste e tra i sostenitori. In ogni caso, sarà ovviamente una giunta politica.

Nel ragionamento complessivo bisogna tuttavia inserire anche la composizione della maggioranza in consiglio comunale. Come Capalbo sa bene, avere consiglieri avveduti e in grado di sostenere l’azione dell’esecutivo è necessario tanto quanto scegliere assessori di sicuro affidamento.

Il primo tassello, in questo senso, è rappresentato dalla scelta del presidente dell’assemblea. C’era un accordo pre-elettorale secondo il quale la carica sarebbe stata assegnata al più votato. Quindi il prossimo presidente dell’assemblea civica sarà Simone Bruno.

Sulla base delle indiscrezioni trapelate in queste ore, in giunta entrerebbero Mario Bonacci e Gino Maiorano, che garantirebbero un apporto di esperienza non indifferente. Sarebbero i soli consiglieri a entrare in giunta.

In questo caso in consiglio entrerebbero Marisa Cofone e Vincenzo Mustica. Tra gli esterni, il nome più ricorrente è quello di Graziella Arena, che entrerebbe nella squadra di Capalbo. A questo punto ne mancherebbero due, che saranno scelti nelle liste e non tra i consiglieri.


Condividi:

Lascia un commento

error: Content is protected !!