UNICAL: Giovedi 30 si Terrà il Progetto “Guardati le Spalle”

Condividi:

Si terrà giovedì 30 maggio, presso le Pensiline dell’Unical dalle 9 alle 18, la manifestazione “Guardati le spalle”, promossa e organizzata dall’Associazione di promozione sociale, Juvat, il cui presidente è il farmacista Arturo Jorio.
Lo scopo del progetto è quello di informare, soprattutto i più giovani, della corretta esposizione al sole, specie in questo periodo dell’anno, in cui ci si avvicina alle prolungate esposizioni ai raggi UVB.
Saranno allestiti Gazebo informativi, alla presenza di medici e farmacisti che illustreranno ai ragazzi il modo corretto di esporsi al sole, verranno sottoposti loro dei semplici test informativi e distribuiti dei campioncini gratuiti di creme protettive a seconda dei diversi fototipi di pelle.

Ogni anno molte sono le persone che si espongono al sole senza un’adeguata informazione e un’altrettanto adeguata protezione dai raggi dannosi. Purtroppo le conseguenze di questo scorretto stile di esposizione, risultano molto dannose per la pelle. Inoltre, come ormai ribadito dai comprovati studi dermatologici degli ultimi anni, le scottature solari sono fattori di rischio per l’insorgere di melanomi.
Altro disagio frequente nel panorama femminile, come ricordano i medici dell’Associazione Juvat, è rappresentato dall’insorgenza di macchie cutanee dovute ad una iperpigmentazione delle zone maggiormente esposte ai raggi UV, (come viso e mani), accentuato soprattutto dall’utilizzo della pillola contraccettiva a base di dosaggi ormonali. In questi casi l’uso delle creme protettive dovrebbe iniziare già dal mese di Marzo e proseguire fino ad Ottobre. Come e quando utilizzare gli integratori che stimolano la melanina, quali le accortezze da usare in presenza di acceleratori di abbronzatura, queste ed altre ancora saranno informazioni che i soci della Juvat forniranno ai giovani, all’Università della Calabria, nella giornata del 30 Maggio.
Non esporsi al sole proprio nelle ore più Calde della giornata, oppure, applicare la protezione anche in presenza do nubi. Accorgimenti importanti per evitare le scottature e i successivi danni alla pelle.
Le stesse protezioni, infatti, sono differenti a seconda del tipo di pelle, da una più chiara e sensibile a quella più olivastra e scura, tutte hanno bisogno di essere curate e protette.
Dunque un’abbronzatura consapevole e sana. Questo lo scopo dell’Associazione Juvat – il cui nome deriva dal latino e vuol dire Aiutare, sostenere- annovera fra i suoi soci molti giovani professionisti, appartenenti a diversi settori (medicina, farmaceutica, economia, scienze umanistiche, giurisprudenza, ed altro), e proprio grazie a questa multidisciplinarietà in ottemperanza al proprio Statuto, che l’Associazione Juvat si presenta come un valido sostegno per sollecitare, in giovani e adulti, la consapevolezza dell’importanza della vita, attraverso una serie di iniziative volte a promuovere uno stile di vita corretto, sano e nel pieno rispetto di se stessi e dell’ambiente che li circonda.
L’Associazione, infatti, organizza diverse iniziative volte alla divulgazione di un corretto stile di vita.
“Il nostro punto di forza è informare per prevenire: grazie ad una corretta informazione è possibile prevenire  problemi che una volta insorti sono di difficile soluzione. Ma Juvat è anche un mezzo in aiuto ai giovani affinché possano farsi conoscere al mondo esterno, promuovendo una maggiore integrazione di loro stessi nel tessuto sociale e lavorativo, nel tentativo di impedire la cosiddetta “Emigrazione dei cervelli”, come ha detto lo stesso presidente Juvat, Arturo Jorio.

di Angela Mendicino
Ufficio Stampa Juvat


Condividi:

Lascia un commento

error: Content is protected !!