Manifestazione sindacale a Roma, Gencarelli: basta con le morti sul lavoro

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ieri si è tenuta una manifestazione sindacale in piazza SS Apostoli, a Roma, sulla prevenzione, sicurezza e legalità.

Insieme ai segretari nazionali e del settore edilizia Pierpaolo Bombardieri, della Uil e

Vito Panzarella, Fenealuil, c’era anche  il sindacale acrese  Franco Angelo Gencarelli Fenealuil Piemonte/Lombardia.

Era lì per manifestare il suo impegno da anni sulla prevenzione, sicurezza, legalità,nelle grandi infrastrutture  nel territorio nazionale per i diritti dei lavoratori e  per dire basta morti sul lavoro.

“Non è più  accettabile – ha detto Gencarelli –  che si continuino a verificare continue stragi di morti sul lavoro,  di infortuni gravi e di vite umane spezzate. Per noi una vita umana vale più di qualsiasi altra cosa. Non è più accettabile nel 2021 morire sul posto di lavoro – ha continuato il sindacalista acrese -, abbiamo la percentuale più alta di infortuni mortali sui luoghi di lavoro. Non è più accettabile che un lavoratore perda la propria vita sul posto di lavoro. Il posto di lavoro per qualsiasi categoria dovrebbe essere il posto più sicuro. La sicurezza non deve essere solo un regola scritta, ma deve essere un punto di forza per ogni singolo lavoratore.  La sicurezza e prevenzione, formazione e diritti,ma soprattutto significa vita.

Noi chiediamo – conclude Franco Angelo Gencarelli – che venga applicata la patente a punti alle imprese, che vengano sospese le imprese che non applicano la legge 81/08 sulle norme di sicurezza,  e che  vengano sanzionati chi non applica il contratto Ccnl Edile e affini nell’edilizia. Il Governo assuma più ispettori sul territorio  per intensificare i controlli  sui cantieri e  sui luoghi di lavoro”.


Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

error: Content is protected !!