ACRI: Il MACA a Torino

Condividi:

Da sabato 10 novembre, la sede espositiva dell’Imbiancheria del Vajro di Chieri (To), aprirà i suoi spazi alla rassegna d’arte contemporanea Young at Art(issima), organizzata dal Maca (Museo Arte Contemporanea Acri), in collaborazione con le associazioni Oesum Led Icima e De Arte Progetti e Servizi per l’Arte e con il patrocinio della città di Chieri.

L’appuntamento espositivo si legge in una nota del Maca -, a cura di Massimo Garofalo e Andrea Rodi, si pone come esito del progetto Young at Art, lanciato a inizio 2012, attraverso il quale il museo ha inteso mettersi alla ricerca dei talenti ancora nascosti operanti sul territorio calabrese. Da qui il titolo della prima mostra tenutasi nell’aprile scorso al Maca, I Stay Here (Io rimango qui), ripreso da una serie fotografica di uno dei sette artisti partecipanti e particolarmente significativo dello spirito di un’iniziativa dallo spiccato carattere di work in progress, che da concorso è diventata mostra, per poi rinnovarsi come progetto itinerante”.

L’appuntamento dell’Imbiancheria del Vajro è l’ultimo di una lunga serie attraverso cui sono stati promossi i sette artisti.

Il 6 ottobre scorso, in occasione della Giornata del Contemporaneo indetta dall’Amaci, a ognuno di essi è stato chiesto di creare un lavoro ad hoc ispirato alle opere di Hans Richter, uno dei padri del Dadaismo, a cui il Maca ha dedicato un’importantissima retrospettiva tra maggio e ottobre, la prima realizzata da un museo italiano. Ancor prima, le trenta opere degli artisti di Young at Art hanno trovato spazio a San Demetrio Corone, in occasione della Biennale d’Arte Contemporanea Magna Grecia, e ora, in concomitanza con l’importante fiera Artissima, il Maca ha deciso di portare i loro lavori a Torino, proprio nei giorni in cui la città diventa la capitale europea dell’arte contemporanea.


Condividi:

Lascia un commento

error: Content is protected !!